HP Composites, riconosciuti contributi MISE

Si è concluso lunedì 21 ottobre l’iter di riconoscimento ad HP Composites SpA dei contributi del MISE a sostegno dell’area di crisi industriale complessa del Piceno e Val Vibrata.

La procedura per l’accesso ai fondi previsi dalla Legge 181, finalizzata al rilancio delle attività industriali, alla salvaguardia dei livelli occupazionali, al sostegno dei programmi di investimento e allo sviluppo imprenditoriale delle aree colpite da crisi industriale e di settore, era partita nel marzo dello scorso anno. Nove erano state le domande pervenute all’attenzione di Invitalia (Agenzia Nazionale per l’attrazione degli investimenti) nella fase istruttoria per un contributo totale previsto di circa 32 milioni.

HP si era distinta in prima posizione quale potenziale beneficiario in virtù del progetto di investimento e promozione occupazionale sul territorio. Il programma presentato prevedeva infatti 50 nuove assunzioni, grazie a 4 milioni di investimento per il quale si richiedevano 2,8 milioni di agevolazioni. Nel corso del tempo HP ha però già espletato la maggior parte del riconoscimento formale da parte di Invitalia, iniziando a lavorare su nuovi progetti che le hanno permesso di completare il processo di crescita iniziato qualche mese fa con l’acquisizione del quarto impianto produttivo.

La procedura, che è risultata complessa, ha richiesto anche il coinvolgimento dell'amministrazione regionale anche per quanto riguarda il sostegno occupazionale attraverso le risorse del Fse (Fondo sociale europeo). L’intervento della Regione è stato sottolineato dal presidente Luca Ceriscioli durante la visita presso HP nel mese di luglio:  “Come Regione siamo orgogliosi di essere vicini a questa azienda che concretizza opportunità di sviluppo in una parte del territorio marchigiano che ha bisogno di crescere e di consolidare la propria struttura economica".

L’azienda ascolana infatti ad oggi conta più di 500 lavoratori e prosegue nel rafforzare la propria posizione di leader a livello mondiale sui mercati di appartenenza. Il contributo ottenuto permetterà la realizzazione di un nuovo e attrezzato laboratorio di Ricerca e Sviluppo, la creazione di una nuova unità produttiva dedicata a progetti speciali e di Formula 1; questi sono solo alcuni dei progetti sui quali lo staff di HP sta lavorando senza sosta.

“Efficienza, industrializzazione e innovazione tecnologica sono il credo su cui si basa la strategia di medio-lungo periodo di HP con formazione e massima selezione del personale volti a rendere l’affidabilità dell’azienda verso i clienti quanto più robusta possibile”, afferma il direttore generale di HP Composites Abramo Levato.

Le parole del Direttore Generale Abramo Levato

Al fine di fornire la migliore esperienza online questo sito utilizza i cookies.
Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta il nostro utilizzo da parte dei cookie.